Home » Antico Egitto » Egitto: scoperta nuova piramide

Egitto: scoperta nuova piramide

dahshur
I resti di una piramide risalente al 3700 a.C. sono venuti alla luce durante uno scavo a sud de Il Cairo.
Secondo gli archeologi si tratta di un primo tentativo di costruzione di una tomba reale.
Purtroppo è rimasta solo una camera sotterranea coperta dalla necropoli di Dahshur, sito costruito sulle sponde del Nilo e dedicato alle tombe dei famigliari dei regnanti.

La conferma della scoperta è stata comunicata dal Ministro delle Antichità Egiziane, Mahmoud Afifi, il qualche ha precisato che la presunta piramide si trova a nord della Piramide di Bent, fatta costruire dal Faraone Snefru nel 2600 a.C. e considerata uno dei primi tentativi di costruzione di un monumento funerario non più interrato.
Ciò che resta è una scala che conduce a una camera mortuaria sotterranea, tipica di quella delle altre piramidi.
Resta ancora da capire, attraverso la decifrazione dei geroglifici, a chi fosse dedicato il monumento funerario.

Nel caso fosse confermata che si tratta di una vera e propria piramide ci
troveremmo di fronte ad una scoperta eccezionale in grado di riscrivere la storia delle usanze nell’antico Egitto.

Gli studiosi sono quasi sicuri che si tratti di uno dei primi tentativi fatti
per costruire una piramide, tuttavia nei prossimi mesi saranno eseguiti
ulteriori studi.

Potrebbe interessarti
Le Piramidi

Egitto: scoperta nuova piramideultima modifica: 2017-04-06T04:08:05+00:00da sabrinalibri
Reposta per primo quest’articolo
, ,

Lascia un commento